Atto notarile telematico: si può (anzi si deve)!

Posted by on Dic 5, 2017 in Digital Agreement | 0 comments

Il 2 dicembre 2017 ho tenuto a Ragusa al Convegno organizzato dal Consiglio Notarile Distrettuale una relazione dal titolo “Atto pubblico e scrittura privata informatici”, in cui dimostro come oggi sia possibile stipulare atti notarili telematici, nel pieno rispetto della legge notarile.

Genghini 2017-12-02RagusaNuoveFrontiereDelNotariato

Non solo la nel 2014 Corte Suprema degli Stati uniti ha riconosciuto che uno smartphone debba essere considerato quasi come parte della persona fisica, dal punto di vista dell’habeas corpus nel caso  Riley vs. California, ma anche il Consiglio Notarile di Milano nel 2016 ha deliberato che per i malati di SLA il computer con puntatore ottico costituisca il loro “naturale” modo di manifestare la propria volontà, per cui secondo l’orientamento ispettivo del Consiglio Notarile di Milano n. 6 del 14 giugno 2016 non occorre la presenza dell’interprete e dei testimoni alla stiupula di un atto di un malato di SLA che possa comunicare solo con il movimento degli occhi.

Tale interpretazione evolutiva della legge notarile é stata avallata dal  Tribunale di Venezia.

Ne consegue che i concetti di dichiarazione della volontà e di compresenza di notaio e parti nello stesso luogo vanno lette alla luce dell’evoluzione tecnologica e semiotica della società del terzo millennio.

…da un certo punto di vista, per il diritto, stiamo cominciando a mutare e a divenire dei cyborg… come ci fa intendere Maurizio Ferraris nel suo emozionante “Anima e iPad

https://www.amazon.it/Anima-iPad-lautoma-specchio-dellanima-ebook/dp/B0064BV1R0/ref=tmm_kin_swatch_0?_encoding=UTF8&qid=1521998427&sr=8-1

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *